In questo sito vengono utilizzati cookies tecnici necessari alla fruizione del sito stesso. Vengono inoltre utilizzati cookies di terze parti (google) per la raccolta di informazioni sulla fruzione del sito. Non vengono in alcun modo raccolte informazioni in grado identificare gli utenti. Le informazioni raccolte non vengono in alcun modo cedute ad altri soggetti.

>> storie
storia di Patty ( voglio continuare a crescere mio figlio) [04/01/2011]

 

Patrizia e Federico  ( un bel giorno di sole al mare ....)
 
Mi chiamo Patrizia Crestani, abito a Bussolengo (VR) e ho 47 anni.
Dopo tanto tempo mi sono decisa a raccontare la mia storia, forse perché il mese di dicembre mi ricorda un momento molto delicato della mia vita.
Era il 12 dicembre del 2000: allora avevo 36 anni quando mi sono ritrovata in ospedale con un camice bianco pronta per entrare in sala operatoria dove mi hanno asportato un rene.
Mi ricordo che qualche giorno prima, organizzando l’operazione, il primario del reparto Urologia  dell’Ospedale  mi disse: ”Signora, se lei vuol vedere crescere suo figlio è da operare subito”.
Sospettavo di avere qualcosa di grave ma non facevo domande.
L’intervento riuscì bene (così mi disse il primario) ma non arrivava mai l’esito dell’esame istologico.
Quando mi hanno chiamata perché dovevo fare una visita nel reparto oncologico, ero spaventatissima. Il medico mi disse che i risultati erano arrivati dall’America perché il mio era una forma di tumore molto raro.
Cominciò a dirmi che avrei dovuto sottopormi a un ciclo di chemioterapia che sarebbe durata sei mesi.
In quel momento non capivo più nulla, mi ero illusa che con l’intervento tutto fosse finito e invece il peggio doveva ancora succedere.
Impotente a ogni decisione, venni ricoverata per la prima volta nel reparto Oncologia  Ero in una cameretta sola e l’unico pensiero che potevo fare era quello di essere dall’altra parte del mondo, in un posto isolato dove anche la mia testa potesse essere lontana, lontana, ma poi mi resi conto che la realtà era ben diversa.
Ho dimenticato di dire una cosa importantissima: avevo un bambino che allora aveva sei anni di nome Federico e non mi ero mai allontanata da lui.
Purtroppo per ogni ciclo di terapia che facevo, mi ricoveravano per cinque giorni e così dovevo “abbandonare” Federico e tutto questo comportava un dolore continuo.
Sono stata in reparto per tanto tempo e così ho avuto modo di conoscere, oltre ai medici che mi seguivano, un equipe di infermiere straordinarie. Per me sono state degli angeli e saranno sempre impresse nel mio cuore, ancora adesso, dopo 10 anni, appena posso, passo in reparto a salutarle.
Durante questo cammino mi sono fatta un esame di coscienza, di come avevo passato la mia vita fino a prima di tutto questo. Gli avvenimenti felici passati, gli sbagli compiuti, la solita vita fatta di routine, il lavoro… la casa… la famiglia… e poi mi sono accorta che la vita, nonostante i sacrifici, è un dono che va apprezzato sempre e comunque.
 
 Ho scoperto nelle persone cosa vuol dire affetto, umanità, amore, solidarietà.
Dopo tanti anni mi sono resa conto che la fede è un rifugio unico e sicuro.
Ho tanto, tanto pregato il Signore di farmi guarire e di darmi la gioia di vedere crescere mio figlio.
Il Signore mi ha ascoltato perché oggi Federico ha 16 anni e siamo ancora assieme. Ancora oggi nelle mie preghiere lo metto sempre sotto la protezione di Dio e ancora mi ascolta perché è un ragazzo straordinario. Credo che anche lui abbia percepito il valore della vita e con questo aggiungo anche che la maggior medicina è stato il nostro amore.
Ringrazio tutte le persone che mi hanno curato, che mi hanno fatto compagnia, che mi hanno sostenuto nei momenti di sconforto. Ringrazio tanto la mia famiglia che mi ha preso per mano come se fossi stata una bambina indifesa.
Purtroppo due anni fa abbiamo rivissuto lo stesso dramma anche con mia sorella che subito due interventi delicati: anche lei ha corso avanti e indietro dagli ospedali per un anno e mezzo.
Una volta incontrai un’amica e mi disse: “ certo Patty, che tu e tua sorella siete state proprio sfortunate!”. E io le risposi: “siamo state fortunate perché siamo ancora vive!”.
Spero che la mia testimonianza serva come incoraggiamento a tutte la persone che oggi si trovano nella stessa situazione.
Auguro a tutti voi di trovare questa forza e vi accorgerete che la vita è un dono unico, inestimabile e per cui vale la pena di combattere.
 
CON AFFETTO
                                                            
                                                      PATRIZIA CRESTANI
 
 

Patrizia e Federico oggi


::::::    Creato il : 04/01/2011 da Magarotto Roberto    ::::::    modificato il : 04/01/2011 da Magarotto Roberto    ::::::
Commenti (23)
#1 commento inserito da : Trojani Sabrina il giorno : 07/01/2018 alle ore: 13.58

testo:


Splendida donna Patrizia, dentro e fuori. Le sue parole penso siano un dono prezioso per tutti, la sua forza da ammirare. Sebbene gli ostacoli nella vita non manchino mai qualcosa mi dice che lei avrà sempre il successo che desidera e si merita. Sabrina
#2 commento inserito da : Mazzi Marina il giorno : 29/05/2017 alle ore: 22.20

testo:


Che belle parole Patty, sei una grande donna e le cose che hai scritto ne sono la prova! Continua con questa energia ad affrontare la vita perchè le persone che ti vogliono davvero bene ti vogliono vedere felice. Dopo tutta questa sofferenza te lo meriti!!! Ti mando un abbraccio forte, Marina
#3 commento inserito da : Olbrychowska Beata il giorno : 07/12/2016 alle ore: 8.44

testo:


La vita è un dono ! E lo sono anche le persone che nel percorso della nostra vita salgono sul treno e viaggiano con noi... per un giorno, per una settimana, per un mese ... magari per sempre ! Mi auguro cara Patty di averti con me x un lungo viaggio ! Perché tu sei un dono, un angelo caduto dal cielo che può capitare ad una come me !! Con la preghiera e..con la propria fede si può fare dei miracoli, la vita diventa più sicura, piena di speranza, toccata dalla leggerezza nell'anima ! Il figlio invece è un essere che Dio ci ha prestato per fare un corso intensivo di come amare qualcuno più che noi stessi, di come cambiare i nostri peggiore difetti per dargli migliore esempio, per apprendere ad avere coraggio. Essere madre è il più grande atto di coraggio che si possa fare!!! Dio benedica sempre i nostri figli perché a noi ci ha benedetto già con loro !!! Patty sei una donna, una mamma in pieno di tutto questo !!! Tu e tuo figlio sarete sempre una forza della vita ! Uniti ed Unici ! Continua così e sia sempre te stessa ! TVB Bea
#4 commento inserito da : Gatto Sergio il giorno : 24/11/2016 alle ore: 20.40

testo:


il tuo sorriso é bello come la vita
#5 commento inserito da : gatto sergio il giorno : 24/11/2016 alle ore: 20.34

testo:


il tuo sorriso è importante come la vita.un bacio
#6 commento inserito da : gatto sergio il giorno : 24/11/2016 alle ore: 20.34

testo:


il tuo sorriso è importante come la vita.un bacio
#7 commento inserito da : MACULAN SABRINA il giorno : 16/12/2015 alle ore: 23.27

testo:


CIAO PATRI, IO TI CONOSCO DA POCO, MA QUEL POCO CHE TI CONOSCO POSSO SOLO DIRE CHE SEI UNA BRAVA PERSONA. SEI STATA GRANDE E LO SEI ANCORA PER LA FORZA CHE HAI TROVATO DENTRO DI TE PER AVER SUPERATO QUESTI MOMENTI DIFFICILI E COMUNQUE LA FORZA CHE TI DA UN FIGLIO E' MOLTO FORTE. TI AUGURO A TE, TUO FIGLIO E TUTTA LA TUA FAMIGLIA TUTTO IL BENE DI QUESTO MONDO E CHE DIO SIA SEMPRE LI' A VEGLIARE SU DI VOI E SU TUTTI NOI. CON AFFETTO SABRINA.
#8 commento inserito da : moreno paolo il giorno : 06/09/2015 alle ore: 2.02

testo:


Ciao Patty ci conosciamo da poco ma ho capito che in te c'è qualcosa di straordinario il signore nn si sa perché ha strade diverse e prove difficili da superare forse per darci la via tu hai perso una parte di te ma hai trovato il valore della vita un esperienza dolorosa ma costruttiva e nn solo per te anche per le persone che ti circondano e sicuramente la forza che hai avuto é arrivata da tuo figlio che dire si orgogliosa di te e ora vivi con quel sorriso di chi ha vinto una battaglia con se stessa
#9 commento inserito da : boscaini diego il giorno : 08/07/2015 alle ore: 0.12

testo:


Ottimo lavoro patty.......coraggio, perseveranza e controllo. Poche parole restano da dire, ma molte cose restano da vivere!!!!!!! Un bacione! Tieni viva la furia che c'è in te!!!!!! Diego
#10 commento inserito da : Raggi Terry il giorno : 26/03/2014 alle ore: 0.20

testo:


Cara Patrizia, non avevo compreso che avevi scritto la tua difficile esperienza, ed ora dopo aver letto le tue parole, ti ringrazio per aver testimoniato con la tua vittoria sulla malattia che davvero bisogna riuscire a non arrendersi e che solo l'amore per e da chi ci sta vicino può farci trovare la forza e l'energia per lottare e continuare la nostra vita, qualunque sia il suo destino. Sono lieta che le nostre strade si siano incrociate dandoci la possibilità di conoscerci .
#11 commento inserito da : Pizzamiglio lLara il giorno : 05/03/2014 alle ore: 22.38

testo:


Ciaooooo dolce Patty io ti appena conosciuto ho capito subito che sei una donna straordinaria perche' hai una sensibilita' e una dolcezza che al giorno d'oggi e' difficile trovare . io come te credo in dio, e solo credendo in lui e pregando, hai questa forza in te, forza di vivere, che chi non prega ha !!! quando stai veramente male capisci l'importanza della fede e ti da la forza di sperare ,di vivere .un forte abbraccio e un bacione Lara
#12 commento inserito da : Ainardi Fabrizio il giorno : 12/09/2012 alle ore: 9.43

testo:


Ho il privilegio di conoscere Patrizia e Federico e le considero persone straordinarie. Una splendida famiglia, ricca di un grande legame che le difficoltà della vita hanno potuto solo rafforzare. Faccio fatica anche ad immaginare l'inferno dal quale siete dovuti passare ma forse il dono di momenti terribili come quello che avete vissuto è capire cosa sia veramente importante. Se un Dio esiste... e io credo di si, sicuramente vi ama. Un forte abbraccio, vi sono vicino. Fabrizio
#13 commento inserito da : sinigaglia germana il giorno : 14/07/2012 alle ore: 14.27

testo:


ciao Patti non sono molti anni che ci conosciamo ma ti ammiro sei stata davvero forte e lo sei ancora mi sono d'aiuto le tue parole sai che ci sono dentro anch'io da 5 anni e pultroppo il mio tumore e inreversibile ma fin che ho la forza combattero per me e per le mie bambine chesono la mia gioia e cio' che mi da forza quando le vedo crescere e mi raccontano le loro esperienze ringrazio dio che mi da la possibilita di poterle aiutare a crescere e di portergli trasmettere un po della mia forza . ti voglio bene grazie per il sorriso che sei sempre pronta a dare e le parole di conforto che mi dai ciao
#14 commento inserito da : spinelli silvia il giorno : 07/02/2012 alle ore: 19.34

testo:


.........cavolo che storia!!!!!!! ci siamo appena sentite al telefono scherzosamente e adesso sono qua con le lacrime agli occhi...non credevo che alle tue spalle ci fosse una simile storia...mi sono sempre divertita con te,riso,scherzato e non ho mai saputo niente....forse per te e' brutto ricordare e parlarne ma invece dovresti per dare piu'speranza a tutti.Capisco solo adesso questo legame fortissimo che c'e tra te e Federico cosa che magari si puo' fraintendere.....non ci sono parole o commenti .....SEI UNA DONNA FANTASTICA che si piega a tutto ma non si spezza con niente....ami la tua vita si sente dalle parole ma ami tuo figlio piu' della tua stessa vita....e ti fa andare sicuramente avanti.......la tua voglia di vivere ere piu' grande della PAURA DI MORIRE per questo sei con noi....ti abbraccio forte....Silvia.
#15 commento inserito da : tedeschi carlo il giorno : 29/01/2012 alle ore: 13.00

testo:


Patrizia, ci conoscevamo poco, io non sapevo nulla di te e mi hai regalato la tua esperienza con la semplicità di chi ti offre un fiore, ma donando una cosa molto più grande: la testimonianza di come la vita abbia la forza di combattere la morte, il coraggio di rinascere grazie all'amore. Ti sono molto grato per questo, che molto mi ha arricchito, e non so come ricambiare se non con tutto il mio affetto e la mia ammirazione. La cosa che forse manca di più al mondo in questo momento è la Speranza e la fiducia nella Provvidenza; ti ringrazio per avermi fatto toccare con mano anche questi invece esistono. Un bacio
#16 commento inserito da : Massarotto Paola il giorno : 26/01/2012 alle ore: 11.34

testo:


ciao Patrizia ....mi è difficile scrivere, ho le lacrime che offuscano tutto. Siamo state colleghe e conoscevo la tua storia,ma leggere passo passo quello che hai passato..beh, è molto di più. MI mette quasi a disagio, mi fa riflettere,mi fa sentire debole,non mi so spiegare, ho la sensazione che non avrei potuto sopportare quello che tu hai passato, forse perchè non c'è un "Federico"... Ma nello stesso tempo mi sei di esempio perchè sai infondere tanta fiducia. Grazie Patrizia per essere entrata nella mia vita con il tuo sorriso,la tua forza,il tuo coraggio,la tua positività. Ti voglio bene
#17 commento inserito da : nulli loretta il giorno : 13/10/2011 alle ore: 21.37

testo:


Cara amica mia, è tanto tempo che ci conosciamo, tempo, che ci ha visto ragazzine piene di voglia di ribellione, poi il tempo di due ragazze piene di frivolezze e femminilità e con gli anni siamo diventate mamme e chissà perchè, quando si ha un neonato tra le braccia si pensa che il futuro sia scontato, che il futuro stesso, sia nelle nostre braccia. Ma la vita è strana, non va mai come vorremmo, però tutto ha un senso e se sei dovuta passare attraverso tanto dolore è stato solo per farti capire cosa veramente conta, ti è servito per tirar fuori una forza che neanche sapevi di avere e sono sicura che oggi sei una donna migliore, così che, anche tuo figlio sa quanto vali e di conseguenza anche lui darà sempre il meglio di sè. Sei proprio una bella persona Patty, dentro e fuori, sono felice di averti come amica e spiaciuta di frequentarti poco, ma nel mio cuore c' è sempre tanto affetto per te. Lory
#18 commento inserito da : Bigi Roberta il giorno : 25/01/2011 alle ore: 20.47

testo:


Ciao Patty, mi avevi già resa partecipe della tua forte esperienza di vita ma vederla qui pubblicata con la semplicità e la naturalezza che ti contraddistingue riempie e scalda il cuore. Il tuo percorso è stato sicuramente intenso, difficile, amaro, triste, disperato...........ma illuminato dall'amore della tua fantastica famiglia e di tantissimi amici e conoscenti che ti sono stati vicini. Tu parli della fede che ti ha aiutato ad affrontare tutto io dico che c'è molto di più, Dio ti ha donato la gioia immensa di essere mamma ti ha permesso di avere Federico prima di metterti davanti la sofferenza della malattia, lui è stato in quel brutto periodo il tuo pensiero fisso che ti ha dato forza e energia per combattere la malattia, la tua ancora di salvezza tu dovevi sopportare e sconfiggere tutto per lui ....................e ce l'hai fatta alla grande. La brutta esperienza la paura e la speranza ti hanno fortificata e adesso sei una donna solare che è nata 2 volte, che sa di essere amata da un figlio fantastico come Federico che non manca di farti sentire il suo amore e la sua presenza. Un abbraccio e grazie della tua amicizia
#19 commento inserito da : Basagni Nicoletta il giorno : 25/01/2011 alle ore: 15.38

testo:


Ciao carissima Patty, mi sono commossa nel rivivede leggendo la tua storia... l'ho vissutta giorno per giorno, mi ricordo tutto quanto.. sei sempre stata nei nostri cuori.. ancora mi ricordo perfettamente come ci siamo conosciute, al mare, in vacanza... ci hai colpito con la tua infinita dolcezza, io che all'epoca ero in dolce attesa di mio figlio che sapevamo già il sesso... maschio, che doveva chiamarsi Andrea, ma poi te e sopratutto tuo figlio ci avete "stregati" con il vostro amore, che abbiamo desiderato sia io che Roberto che nostro figlio fosse come il tuo, pertanto come ben sai lo abbiamo battezzato con il nome di Federico. La troppa distanza che c'e tra di noi non ci ha impedito di creare il legare che tutto'ora c'e tra di noi forte e sopratutto vero, pieno di un Amicizia con la A maiuscola. ti ho sempre considerato la mia sorella maggiore e sono felice di conoscerti. Tuo figlio è eccezionale ed il legame che c'e tra di voi è veramente unico, adesso Federico grande si è fatto grande davvero, e tutto quello che avete passato per la tua malattia, vi ha avvicinato ancora di più. Hai ragione, tutto quello che hai dovuto affrontare è stato tremendo, ma te sei riuscita a trovare la motivazione piu' forte che una donna, anzi una mamma poteva avere: vedere crescete il proprio figlio, essergli vicino nel suo vivere quotidiano.Patrizia sei unica, ancora mi ricordo come se fosse ieri, quando nella tua cucina, mi dicesti, "sai voglio andare a farmi fare dei controlli, è tanto che non ne faccio" e da li la tua vita si è capovolta.... per poi riuscire a trovare un nuovo equilibrio... apettavo con ansia i tuoi messaggi sul cellulare a seguito dei tuoi controlli periodici e quando finalmente arrivano, con scritto che era andato tutto bene.... tiravo un sospiro di sollievo e davo la bellissima notizia a tutti. Mi manchi, vorrei vederti più spesso, ma non possiamo, ma nel mio cuore, in quello di Roberto e di Federico piccolo hai ed avrai sempre un posto speciale, solo riservato a te, te lo meriti. Ti abbracio con tanto tanto affetto. Nicoletta
#20 commento inserito da : Salvetti Rosa il giorno : 15/01/2011 alle ore: 13.26

testo:


Cara Patty, ho letto la tua testimonianza e visto le tue bellissime foto. L'ho apprezzata molto, sei stata straordinaria. Hai saputo raccontare con tanta serenità la tua triste esperienza, senza chiederti mai il perché di tutto questo. La tua forza e il tuo coraggio hanno fatto di te una persona positiva, combattendo ogni giorno per te per Federico. Ad ognuno di noi la vita riserva sempre molte sorprese, ma quello che conta è avere la fortuna di riuscire a superare tutto e ricominciare a vivere come prima. Ti abbraccio, con affetto Rosa
#21 commento inserito da : grazioli mario il giorno : 11/01/2011 alle ore: 18.44

testo:


Ti vedo da anni. Ti conosco da pochi giorni. Quanti bastano per sapere che dietro la tua solare bellezza c'è l'ombra di quella che certamente è la Grande Esperienza della vita: sfiorare la morte. Il tuo sorriso non ha ombre e riesce a trasmettere speranza e senso di serenità. Avevi un forte stimolo ed hai saputo trasformarlo in un obiettivo. Crescere tuo figlio. Nella disperazione per se stessi si trova la forza di ragire per essere utili agli altri. In questo sei stata ammirevole. Credo che, alla fine, siamo stati dei privilegiati. Abbiamo avuto la possibilità di dare alla nostra vita un senso superiore. Anche da te, dal tuo impegno nella attività quotidiana, trovo anch'io nuove motivazioni, per realizzare cose che mi sopravviveranno. Con grande amicizia e solidarietà. Mario
#22 commento inserito da : Pret Maria Rosa il giorno : 06/01/2011 alle ore: 17.31

testo:


Cara Patty un forte abbraccio per un sereno futuro a te, a Federico ed a tutta la tua famiglia. Le tue parole scaldano il cuore e sono utili anche a chi è in salute ed ha tutto dalla vita.Tu hai ricevuto affetto umanità amore e solidarietà ,ma tu queste qualità le conoscevi già, perchè tu sei cosi'... affettuosa, umana, amorevole e solidale...lo sei sempre stata...adesso sei diventata anche più forte. A presto
#23 commento inserito da : Righetti Elvia il giorno : 06/01/2011 alle ore: 15.09

testo:


Ciao stupenda donna .Siete bellissimi che grande Federico.:) Mi ricordo tutto, brutti monenti ,ma siamo ancora quà ,più forti di prima. Un bacione grande donna Elvia
Commenta questo testo
Nome:
Cognome:
E-Mail:
IL TUO MESSAGGIO 
Codice di sicurezza verifica visuale
riporta i caratteri visualizzati nell'immagine